CORSO DI LINGUA INGLESE
GRATUITO
Metodo Patrizia Coppa
Cliccami...

data: 12/10/2011
TENTATO OMICIDIO AL VIA LA PERIZIA PSICHIATRICA

E’ iniziata con l’istanza di revoca della perizia psichiatrica su Giorgio De Vito, 35enne napoletano già accusato dell’omicidio di Marcella Rizzello, l’udienza del processo che vede l’imputato indagato per il tentato omicidio di Emiliano Liberati, operaio di Fabrica di Roma aggredito il 12 maggio 2010.
La richiesta di revoca, caldeggiata dagli avvocati di parte civile, Roberto Fava per Mariola Henrycka Michta – ex compagna dell’imputato già condannata con rito abbreviato per l’omicidio Rizzello e costituitasi parte civile in questo procedimento – e Antonio Maria Carlevaro per Liberati, è stata avanzata al gup Franca Marinelli dal pm Renzo Petroselli. Il pubblico ministero ha formulato la domanda spiegando che non ci sono sufficienti motivazioni cliniche a sostegno della perizia disposta dal gup nella precedente udienza.
«Siamo abituati a scatti violenti e offese da parte degli imputati – ha spiegato Petroselli – elementi che non bastano a motivare una perizia». Di parere diverso il giudice Marinelli che ha rigettato l’istanza, ritenendo necessari gli accertamenti su un imputato che, oltre ad aver minacciato e ingiuriato lo stesso pm durante un’udienza, «è afflitto da una sordità che spesso lo fa apparire del tutto assente». Una decisione questa, accolta con entusiasmo dagli avvocati difensori Enrico Valentini e Mario Rosati, che poggia sulla volontà di commisurare, nel caso il giudizio voglia De Vito colpevole, una giusta pena.
E’ stato quindi conferito l’incarico ai tre periti nominati dal tribunale, Alessandro Pinnavaia, Eugenio Pascucci e Mario Morucci, che, a partire dal 27 ottobre prossimo, dovranno accettare se De Vito, il 12 maggio 2010, era effettivamente in grado di intendere e di volere, se è in grado di stare a giudizio e se costituisce un pericolo per la società. Gli esiti della perizia verranno illustrati nell’udienza del 20 febbraio 2012.



Sherazade


Patrizia Coppa
Direttore responsabile

REG. TRIB. VT N°01/08
 

Studio Pubblicitario Viterbese S.r.l. - Via Tommaso Carletti, 35 - 01100 Viterbo - P.Iva 01416820569