CORSO DI LINGUA INGLESE
GRATUITO
Metodo Patrizia Coppa
Cliccami...

data: 19/06/2008
LA TUSCIA IN JAZZ OTTIENE IL PATROCINIO DELLE NAZIONI UNITE
Il festival jazz della provincia di Viterbo ottiene un grande riconoscimento internazionale. L’edizione 2008 sarà dedicata infatti ai sessanta anni della dichiarazione dei diritti umani sotto l’alto patrocinio delle Nazioni Unite. Il Tuscia in Jazz Festival sarà infatti una delle tappe principali del Human Rights Day 2008 organizzato dall’associazione Rinascimento in tutta Italia.

Il progetto HRD2008 prevede una serie di iniziative dedicate al cinema, con la realizzazione di un film a cui parteciperanno importanti attori e registri italiani ed esteri, ed alla musica, con il Tuscia in Jazz Festival ed il Goa-Boa Festival di Genova. Ad aprire le danze sarà proprio il Tuscia in Jazz il 30 giugno 2008 con il grande concerto di Bobby Watson, a cui il festival e la stilista Anna Fendi assegneranno nel pomeriggio il premio alla carriera che si tiene da due anni nell’ambito del Premio Anna Fendi il Balcone in Fiore, poi toccherà al Goa-Boa Festival il 26 luglio con il concerto di Manu Chao e dove il comitato nazionale per i diritti civili presenterà il programma di tutte le manifestazioni che hanno aderito a questa importante iniziativa che terminerà a dicembre.

Durante la serata del 30 giugno a Ronciglione e la Notte in Jazz che si terrà il 2 agosto a Soriano nel Cimino, il Tuscia in Jazz Festival presenterà una serie di importanti ospiti del mondo della cultura e dello spettacolo, che leggeranno gli articoli della dichiarazione universale dei diritti umani, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di questo documento redatto sessanta anni fa ed ancora oggi attuale più che mai.

Con questo ulteriore riconoscimento il Tuscia in Jazz Festival si impone sempre di più tra gli eventi culturali più importanti del panorama nazionale. E’ la prima volta nella storia della provincia di Viterbo che un evento nato e cresciuto nella zona, ottiene un riconoscimento tale da un ente come le Nazioni Unite. Nato sette anni fa il Tuscia in Jazz Festival rappresenta oggi l’evento culturale più atteso ed importante della nostra provincia. Forte ed in crescita costante è stata in questi anni la presenza straniera alla manifestazione, che è risuscita a portare nella Tuscia turisti da: USA, Croazia, Francia, Inghilterra, Austria, Svizzera, Spagna, Repubblica Ceca, Belgio, Canada, Germania, Romania e Olanda. Tutto questo, e la forte presenza sui media nazionali, hanno attirato l’attenzione degli organizzatori del Human Rights Day sulla manifestazione viterbese, oggi una delle più stimate iniziative per il jazz in Europa.

“Quando l’organizzazione del HRD2008 – dichiara Italo Leali direttore del Tuscia in Jazz – ci ha contatati per aderire al loro grande progetto, la nostra risposta è stata positiva ed immediata. Al di là dell’importante patrocinio delle Nazioni Unite l’idea di poter dare un nostro contributo alla divulgazione dei grandi principi della dichiarazione universale dei diritti umani, ci ha riempiti di orgoglio. Immediatamente ci siamo attivati con molti personaggi del mondo della cultura e della musica per chiedere la loro presenza alle serate del 30 giugno a Ronciglione ed il 2 agosto a Soriano, la loro adesione è stata immediata e molti di loro si sono offerti di leggere tra le pause alcuni articoli della dichiarazione. Con questo nostro piccolo contributo ci auguriamo di renderci utili alla diffusione del grande messaggio che il 10 dicembre di sessanta anni fa le Nazioni Unite hanno voluto racchiudere in questo atto importante per la storia dell’umanità.”

In attesa dell’apertura del festival il 30 giugno il Tuscia in Jazz presenterà due bellissime anteprime a Ronciglione il 19 giugno ed il 20 a Soriano nel Cimino con la Lower Marion Jazz Ensemble.

Per chi volesse maggiori informazioni sul HRD2008 e sul Tuscia in Jazz Festival può visitare i siti http://www.hrd2008.org e www.tusciainjazz.it .

Patrizia Coppa
Direttore responsabile

REG. TRIB. VT N°01/08
 

Studio Pubblicitario Viterbese S.r.l. - Via Tommaso Carletti, 35 - 01100 Viterbo - P.Iva 01416820569